Cerca

COSA SIGNIFICA FOTOGRAFARE IN MODO SEMPLICE E PERCHE' POTREBBE ESSERTI UTILE

Molte persone arrivano ne I Taccuini di Flair per chiarire cosa c’è dietro una fotografia di prodotto efficace che, attraverso la semplicità di composizione, riesce a trasmettere emozione.

Tranquillità, pace, serenità…


Per questo motivo ho deciso di creare una guida completa che puoi scaricare gratuitamente qui in grado di guidare chiunque (anche chi parte da zero) nella comprensione di cosa significa fotografare in modo efficace e quindi, nella creazione passo-dopo-passo della foto.


Prima di addentrarci subito nell’argomento, voglio parlarti di alcuni aspetti interessanti legati alla foto di prodotto.

Al giorno d’oggi tutte le crafter come te sono spinte dalla necessità di postare le proprie creazioni, fatte di entusiasmo, di storia, di cuore, nei social e nei negozi virtuali.


Fotografi e posti perché vuoi portare le persone a far conoscere il tuo mondo, a far conoscere la tua attività, la tua storia e nella maggior parte dei casi, per fare in modo che il visitatore del tuo feed o negozio acquisti da te. E non da altri.


Infatti, non da altri tuoi competitors.


Vorresti che la tua foto fosse ricordata da chi ha visitato il tuo profilo, che l’utente si ricordi di te, e torni a visitare il tuo feed o il tuo negozio.


Ma non sempre riesci ad ottenere questo risultato, o a fare una foto efficace che si distingui dalle altre. Tutte possono fotografare ma non sempre generando l'effetto desiderato.


Perché ?


Ci sono pochi elementi che entrano in gioco in una fotografia di prodotto efficace, che comunichi al mondo davvero i tuoi valori e il tuo mondo.


E’ necessario che a ciascuno di questi elementi sia data la stessa cura.


Succede la stessa cosa cucinando i piatti molto semplici: tutte prepariamo spaghetti al pomodoro ma forse, non a tutte, risultano eccezionali, (a me molte volte, o perché cambio passata, o perché trattengo oltre il dovuto la pasta inell'acqua).



La prima strategia (anche mentale)


Chi come te vuole fare entrare le persone nel suo mondo, fotografando le proprie creazioni e postandone gli scatti su Instagram e in altri social o negozi virtuali, molte volte ricerca attrezzature, legge articoli qua e là di tecnica fotografica, acquista quella macchina fotografica .


Io stessa all’inizio della mia attività l’ho fatto.

Ho provato davvero a mettere tutto assieme ciò che mi potesse aiutare a fotografare come io volevo.


Luci da set fotografico (almeno due )…acquistate


Meglio anche la terza …acquistata


Una buona soft box…fatta


Applicare la regola dei terzi…sì certo

Postare su Instagram…fatto


Si tratta di strategie corrette, che dovrai considerare in futuro, in qualche punto del tuo percorso ma ora, sono qui per dirti che nessuna di queste strategie sarà in grado di darti i risultati che vorresti (fotografare cosa c’è esattamente dentro la tua testa) se non ti assicuri di stabilire la base su cui poggerà il tuo approccio alla fotografia.


Sai cosa hanno in comune le foto di prodotto che generano una prima impressione?


L' emozione.


Ma…e tutta l’attrezzatura dove la mettiamo? (ti starai chiedendo).

Non dipende tutto e solo dall’attrezzatura: dipende tanto da te.


Prima di non proseguire con la lettura di questo articolo perché non era questa la soluzione che ti aspettavi, prova a seguirmi che ti spiego in modo semplice.


Questo è davvero il punto di forza per ogni foto che generi una prima grande impressione ( e quindi portare le persone nel tuo mondo).


Quello che devi fare prima di fotografare uan tua creazione è chiederti ma soprattutto rispondere, in modo chiaro e sintetico alla domanda:


“ Cosa voglio che la mia creazione trasmetta al mondo?”



Cosa voglio trasmettere attraverso la mia creazione, al mio pubblico ?


Non farti tentare dalla domanda "Come fotografo la mia creazione ?", perché ora non devi concentrarti su questo aspetto.


Ti invito a seguirmi…


Quando fotografavo in studio, ad esempio le mini pochette dai colori pop, per la collezione estiva...Prima dello scatto, mi chiedevo cosa volevo che